CCNL Contratto Nazionale del Lavoro Domestico

Al rapporto instaurato tra l’assistito e l’assistente familiare badante, convivente si applica la normativa prevista dal contratto e in particolare:

L’assistito si impegna a mettere a disposizione dell’assistente familiare una camera arredata all’interno della casa dell’assistito e a somministrare allo stesso, prima colazione, pranzo e cena adeguati, costituiti da alimenti di buona qualita`.

L’assistito prende atto che il servizio svolto dall’assistente familiare consistera`:

  • nella compagnia e nella sorveglianza continua dell’assistito
  • nell’attento controllo all’ aiuto della corretta somministrazione dei farmaci
  • nell’ aiuto ad alzarsi dal letto;
  • nell’ aiuto volto alla tutela igienico-sanitaria
  • nella vestizione
  • nello stimolo alla comunicativita` e alla socializzazione
  • nell’ aiuto durante la deambulazione, volto anche a carattere riabilitativo di base
  • nell’ aiuto per il governo dell’alloggio e per le attivita` domestiche
  • nel cambio e lavaggio in lavatrice della biancheria e stiro della stessa
  • nella preparazione dei pasti
  • nell’ acquisto di generi alimentari, medicinali, materiali igienico sanitari, capi di abbigliamento, se richiesti
  • nello svolgimento di piccole mansioni, se richieste

L’assistito prende atto che i limiti e i divieti nell’esecuzione del servizio da parte dell’assistente familiare sono:

  • eseguire qualsiasi tipo di prestazione infermieristica compreso iniezioni e medicazioni
  • alzare di peso persone senza aiuto meccanico o di altra persona
  • salire su qualsiasi tipo di scale non a norma e comunque sempre con qualcuno che regge la scala
  • salire o sedersi su balconi o sporgenze pericolose
  • usare qualsiasi tipo di elettrodomestico, se non a norma e con marchio CEE
  • usare prodotti per la pulizia industriali, miscelare detergenti o affini o comunque sostanze pericolose per la salute delle persone
  • svolgere pulizie pesanti come tirare giù tende o rimetterle al suo posto o lavaggio di lampadari o affini senza l’aiuto di almeno un’altra persona, e in ogni caso solo se espressamente richiesto e autorizzato dal Centro
  • usare attrezzi da giardino e/o fare attività di giardinaggio, accudire animali, o fare pulizie, stiro di biancheria fuori dal nucleo familiare per cui è richiesta l’assistenza
  • accudire bambini, anche per poco tempo, se non espressamente richiesto e autorizzato dal Centro
  • sgombrare cantine, soffitte e ripostigli, spostare mobilia o oggetti molto pesanti e/o pericolosi

RESTANO IN VIGORE COMUNQUE TUTTE LE NORME SULLA SICUREZZA DEL LAVORO A NORMA DI LEGGE